Come avere successo dopo la pandemia

Pandemic

Condividi questo Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

La pandemia causata dal COVID-19 è stata un colpo catastrofico per moltissime attività, ma la maggior parte può riprendersi e fiorire persino dopo questa crisi globale.

Abbiamo deciso di interrompere la nostra esplorazione settimanale del content marketing per parlare di qualcosa di molto più importante ora che siamo alla fine della pandemia: come avere successo ed aiutare la tua attività a partire o ripartire più forte di prima.

Cominciamo dall’inizio

Una delle cose più importanti che dovresti tenere a mente, a prescindere da quanto sia difficile la situazione al momento, è che non sei l’unico ad avere questi problemi. Ogni imprenditore del mondo sta affrontando le tue stesse sfide, ed il fatto che alcuni di loro riescano a continuare ad avere successo durante e persino dopo la pandemia significa che è stato tracciato un percorso che puoi seguire.

Può suonare scontato, ma questo semplice atto di contestualizzazione è molto più significativo di quel che pensi: le nostre menti, per semplificare la vita quotidiana, ci portano a pensare in termini micro e ad ignorare l’aspetto macro delle cose, facendoci credere the tutto accade soltanto a noi. Il semplice riconoscere che siamo tutti sulla stessa barca ti mette nello stato mentale giusto per cominciare a cercare soluzioni.

pandemia - digitalizzazione

Rivoluzione Digitale: una pandemia tecnologica

Ormai si parla da anni di Terza Rivoluzione Industriale, ovvero il processo tutt’altro che lento di transizione dai supporti elettronici meccanici ed analogici alla dimensione digitale: io, come molti altri, sono del parere che una delle conseguenze più notevoli ed innegabili di questa pandemia sarà un’accelerazione della rivoluzione digitale.

Se non mi credi, guardati intorno.

Proprio come me, una delle cose che probabilmente hai fatto più spesso durante questa pandemia è stata collegarti a videochiamate su Zoom, Skype o FaceTime: la quantità media di ora che le persone passano al telefono è aumentata drasticamente, e non sappiamo nemmeno se i cinema si riprenderanno dopo che studi cinematografici di spicco hanno deciso di lanciare nelle case le nuove produzioni; entrare in un McDonald’s in in un Burger King per prendere cibo da asporto non sembra solo normale, ma anche e soprattutto più sano rispetto a quello che facevamo prima, seduti ad un tavolo stretto circondati da dozzine di persone che respirano, si muovono e toccano ogni superficie.

Non sappiamo quando torneremo in palestra, o quali saranno le regole quando torneremo, proprio come non abbiamo idea di quando potremo andare ad un concerto – non sappiamo quando torneremo alla piena normalità. In tutto ciò, una quantità spropositata di aziende hanno dovuto chiudere e sono ancora chiuse: nonostante ciò, ci sono alcune attività che sono riuscite a stare aperte ed a coprire alcune spese.

Esploriamole un po’.

Come avere successo dopo la crisi globale

Ristoranti, gelaterie, bar – questo sono alcune delle attività che hanno avuto una chance di mantenersi a galla durante questa pandemia, e noi ne abbiamo aiutate alcune:

La gelateria “Al Parco” ha aperto il suo profilo Instagram circa una settimana dopo che venisse annunciato lil lockdown nazionale, e siamo stati in grado di raccogliere, in quattro settimane, oltre 215 followers attivi e della zona che si sono interessati a ricevere il gelato a casa, dando alla gelateria un introito che, senza i social, sarebbe stato molto inferiore.

Il nostro partner Mango con Piña, che due anni fa ha affidato a noi la creazione del loro sito e-commerce e che grazie a quel sito ha aperto un negozio fisico ad Arco (TN), non ha mai smesso di lavorare durante la pandemia: hanno raccolto ordini dal sito e spedito la merce, accontentando i loro clienti senza mettere a rischio la salute di qualcuno, e lo hanno fatto grazie anche alla loro costante presenza social.

pandemia - social media

Infine, i nostri partner veneziani di Meraviglie di Rio Terà, una nonprofit che si occupa di cosmetica naturale prodotta in un carcere femminile con l’aiuto di alcune detenute, grazie alla pandemia non solo hanno lanciato definitivamente il sito che abbiamo fatto per loro, ma hanno anche deciso di cominciare con noi un percorso di content marketing che non mancherà di mettere il loro messaggio sotto gli occhi di moltissime persone.

Vedi lo schema, vero?
Non sono esempi casuali. Le uniche attività che in grado di andare avanti durante il COVID-19 sono state, sono e saranno quelle che riescono ad abbracciare e sfruttare strategicamente il lato digitale delle loro operazioniquesta è la nostra nuova realtà, e la pandemia sta solo costringendo molti ad aprire gli occhi.

Se vuoi sopravvivere, se vuoi crescere ed eccellere, hai bisogno di un brand forte, di ridurre le spese e di investire meglio, ed hai bisogno di una presenza digitale forte che sia la punta di diamante del tuo marketing e che faccia passare il tuo brand dai supporti analogici e costosi al mondo di internet.

Smetti di affezionarti

Come CEO di H-M3DIA, passo parecchio tempo a pensare a modi di innovare ed a consumare contenuti che facciano crescere sia me che tutto ciò di cui mi occupo. Oltre a questo, essere italo-venezuelano ed avere parecchi contatti dall’altro lato dell’Atlantico aiuta non poco a mettere le cose in prospettiva e vedere il contesto in cui siamo sia da una prospettiva interna che esterna: abbiamo un problema europeo.

Mi spiego meglio.
Da quello che riscontro almeno in Germania, Italia e Spagna, un numero impressionante di imprenditori europei hanno due cose in comune:

  1. Sono affezionati a metodi, abitudini e piattaforme obsolete;
  2. Vedono i social in un’ottica di consumo.

Il primo è un problema perché, come spesso succede anche nella nostra vita personale, restare attaccati al passato è il miglior modo per impedirci di diventare ciò che vorremmo essere, e questo vale anche per la tua azienda! 

Nonostante tu sia cresciuto con la TV, la radio e la stampa di ogni tipo come metodi dominanti della promozione di ciò che fai, è arrivata l’ora di accettare che tutto ciò fa parte del passato: essere affezionato alle piattaforme che usi o usavi per promuovere e far crescere la tua attività ti porterà solo ad uno stallo finanziario.

Il secondo punto  è un problema persino peggiore.
Prima ancora che i social esistessero, il visionario Bill Gates disse che “nel 21° secolo ci saranno due tipi di imprese: quelle che sono su internet e quelle che non esistono.

Questa frase non solo è ancora vera, ma ha anche acquisito nuove sfumature: se non hai un sito web sei già indietro rispetto alla tua concorrenza, visto che quasi ogni azienda ne ha uno, ma per esistere su internet non basta più avere un sito. Essere su internet, specie dopo questa pandemia, significa produrre e pubblicare costantemente contenuti che fanno sapere al tuo potenziale cliente che ci sei. Come imprenditore devi pubblicare tutto il contenuto che puoi, e devi farlo con un piano.

Una volta che avrai superato questi due problemi, ti troverai a spendere meno denaro nel marketing e ad avere più risultati rispetto a quelli che la carta, i cartelloni o la radio potranno mai darti. Devi smettere di vedere il social media solo dal punto di vista di ch consuma contenuti ed intrattenimento, e cominciare a vedere i social come un’estensione della tua attività in cui sei tu a dare alla gente contenuti da consumare.

pandemia - comunità

Pandemic Response Program – la nostra risposta alla pandemia, per aiutare la comunità

Se nelle scorse settimane ci hai chiesto un preventivo, lo sai già, ma se non lo hai fatto ti spiego: poco dopo aver preso in mano i canali di Al Parco, ho deciso di lanciare una serie di pacchetti, offerte e servizi che chiamato Pandemic Response Program (PRP), il programma di risposta alla pandemia.

H-MEDIA PRP è diverso dal nostro listino prezzi comune perché è una soluzione pensata su misura per ogni singolo cliente e che tiene conto del settore, della situazione del singolo cliente e della sua immagine attuale, per offrire ai nostri futuri partner il miglior prezzo possibile – prezzo che possono pagare in due o più rate, in caso di lavori più grandi.

Ho sviluppato personalmente quest’idea per permettere a questa azienda di fare ciò per cui è nata: aiutare piccoli medi e grandi imprenditori. È l’impresa che fa girare l’economia e che permette che ci siano posti di lavoro, e questo significa che dobbiamo sostenere gli imprenditori se vogliamo che ci sia sempre cibo sui nostri piatti e che l’economia nazionale riparta.

Quando sarà tutto finito e la pandemia da Coronavirus sarà solo un ricordo, coloro che avranno abbracciato la digitalizzazione saranno ancora qui, più forti ed efficienti di prima.

Ti ringrazio per il tuo tempo e ti auguro molta salute.

A presto,
Sebastian D. P. Hidalgo
CEO | H-M3DIA, Marketing without Trees

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ricevi gratis i nostri migliori consigli

Scopri di più

Pandemic
General Knowledge

Come avere successo dopo la pandemia

La pandemia causata dal COVID-19 è stata un colpo catastrofico per moltissime attività, ma la maggior parte può riprendersi e fiorire persino dopo questa crisi

Vuoi digitalizzare il tuo successo?

Scrivi ora e restiamo in contatto! Siamo qui per te.

1
We're here for You
Welcome to H-MƎDIA! 👋🏼 How can we help?